Concorso corti

SCARICA QUI IL PROGRAMMA IN PDF

 

CONCORSO CORTI XXX

GIOVEDì 19 GENNAIO ore 11:30

BREATHTAKING di Morgana Muses (2016, Australia, 17')

La regista australiana Morgana Muses tra le esperte mani della dominatrice Caritia per un weekend di scoperta delle pratiche di soffocamento, in cui il piacere le toglierà il respiro. Letteralmente.

 

COMING OF AGE di Jan Soldat (2016, Germania, 14')

Un pomeriggio come tanti, in cui una coppia gay agée si intrattiene in pratiche di infantilismo. La cornice per una discussione su passato, vita matrimoniale, coming out e ruoli maschili nella nostra società.

 

BLOWN di Buck Angel (2016, Stati Uniti, 5')

Buck Angel, celebre regista/performer e attivista transessuale f to m, discute di fellatio con altri uomo transgender mentre immagine esplicite di sesso orale fanno da sfondo alla discussione.

 

HANNA & THE KETA-BOYS di Theo Meow (2016, Germania, 17')

Nella Berlino di oggi una gang di scoppiati è in missione per evitare che l'umanità venga distrutta dall'avvelenamento per asparagi chimicamente modificati. Nel mezzo sesso, droghe e jetpacks fai da te!

 

ORAL ORGASM EP.#1 di Nico Bertrand (2015, Spagna, 14')

Il sesso orale come non è mai stato portato prima sullo schermo: un vero momento di piacere in presa diretta, in cui non c'è spazio per la finzione. Nel primo episodio di questa serie la pornostar Natalia Ferrari.

VENERDì 20 GENNAIO ore 14:30

SPUNK di Antonio da Silva (2015, Regno Unito, Portogallo, 36')

Un videocollage sperimentale in cui il sesso si fonde con l'immagine digitale e il cruising online, diretto da Antonio Da Silva, giovane regista portoghese di stanza a Londra e che da anni scandaglia il rapporto tra mondo gay e contemporaneità.

 

SCUM di Abertura Vaginal (2016, Spagna, 5')

La denuncia on video della repressione e degli abusi nella società spagnola realizzata dal collettivo femminista post porno AberturaVaginal, che descrive una società post industriale dove i corpi sfidano le gabbie.

 

FEMALE FANTASY di Kara Kjellner, Alicia Hansen (2015, Svezia, 13')

In una mattina limpida una ragazza incontra per caso un ragazzo alla fermata del pullman: giusto il tempo di guardarsi e sfiorarsi e si separano. Ma lei porterà con sé il ricordo di questo fugace incontro, trasformandolo in un flusso di fantasie.

 

OHBOY EP. 3_JAMES di Damien Moreau (2015, Messico, Stati Uniti, 14')

Il performer porno James Darling torna a casa il giorno del suo compleanno: ad attenderlo un pacco che qualcuno le ha spedito. All'interno un libro di fotografie erotiche che immediatamente accende la sua curiosità.

 

MI COCHE di Lo Liddell, Vile Mae (2015, Spagna, 5')

Un'automobile attraversa di notte un'area industriale. Al suo interno tre corpi intrecciati in un amplesso di cui si sentono i gemiti e di cui si intravedono gli scorci sottratti all'oscurità dalla luce dei lampioni.

 

SABATO 21 GENNAIO ore 14:30

YOU'VE GOT TAIL di Danny Tayara (2016, Stati Uniti, 4')

Per un postino una giornata di lavoro si trasforma quando si trova a dover suonare il campanello per la consegna di un pacco: ad attenderlo, a guardia della casa, una cucciolata decisamente amichevole...

 

I'M OBSESSED WITH OWEN GREY di Erika Lust (2016, Spagna, 28’) ANTEPRIMA MONDIALE

Quando Erika Lust, già al Fish&Chips l'anno scorso, riceve sul suo sito la confessione di Cintia, 29 anni, ossessionata dall'attore porno Owen Gray, decide di farli incontrare per raccontare on camera come una fantasia erotica possa divenire reale. Un'anteprima mondiale.

 

HEIMAT XXX di Sebastian Dominic Auer (2016, Germania, 12')

Un antico rituale pagano di fertilità e rinascita ci trasporta sulle montagne teutoniche al risvegliarsi della primavera: due creature dei boschi, barbute e tatuate, celebrano il ritorno della vita in un amplesso tra natura e contemporaneità.

 

WE CUM IN PEACE di Courtney Trouble (2015, Stati Uniti, 8')

Una principessa aliena non resiste alla bellezza curvy di Courtney Trouble e decide di sedurla... L'ultimo cortometraggio diretto ed interpretato da una delle perfomer più apprezzate del momento, già candidata agli AVN Awards 2014 e 2015.

 

SMACK di Werther Germondari, Maria Laura Spagnoli (2016, Italia, 4')

Il rapporto tra Werther Germondari e Maria Laura Spagnoli, entrambi registi, è fatto di pellicole girate insieme e presentate nei festival di tutto il mondo, ma anche di momenti intimi dedicati al BDSM. Come quello raccontato in questo cortometraggio.

 

DANCE di Rosario Gallardo (2016, Italia, 7') ANTEPRIMA MONDIALE

Rosario Gallardo, tra i più attivi registi del panorama post porno nazionale, torna al Fish&Chips con la sua ultima produzione: una danza vorticosa di sesso e morte, in cui i corpi dell'Eremita e della Vergine ballano fino allo stremo.

 

CONCORSO CORTI

GIOVEDì 19 GENNAIO ore 14:30

KOLLEGEN di Damian Weber (2016, Germania, 10')

Jörn, diversamente abile in sedia a rotelle, non avrebbe mai potuto immaginare che Anna lo desiderasse così tanto. Ma lei lo raggiunge nella sua camera d'albergo e gli fa capire chiaramente che intenzioni ha...

 

HATTIE GOES CRUISING di Konstantin Bock (2015, Germania, Stati Uniti, 18’)

Hank Major, settant'anni, detto Hattie Louise, è uno scafato frequentatore di luoghi di cruising, come bagni pubblici e stazioni della metro, dove ci porta per farceli conoscere. E rivivere insieme la storia della comunità gay newyorkese.

 

THE COPYIST di Kőszegi Tamás (2016, Ungheria, 8')

La quotidianità di una fotocopiatrice può essere molto più interessante di quanto possiamo immaginare... Scopriamo perché nel primo film in cui la protagonista è proprio una macchina per le fotocopie.

 

GOTT LIEBT EIN MENSCHLICHES WEIB di Max Gleschinski (2016, Germania, 12')

Il Lohengrin di Richard Wagner ambientato ai giorni nostri: Elisa è un'adolescente di periferia che viene vessata dai coetanei perché ancora vergine. Ad accorrere in suo soccorso (ma non solo) un seducente cavaliere del cigno bianco in giubbotto di jeans.

 

PARLE-MOI di Christophe Gautry (2016, Francia, 3')

Due ex amanti si rivedono dopo cinque anni: presto, tra una battuta e l'altra, il desiderio torna a farsi sentire forte. Assecondarlo è d'obbligo: ad attenderli una nottata che li lascerà stremati, fra evoluzioni e risate tra le lenzuola.

 

DE OVERKANT di Marnix Rubenn (2015, Paesi Bassi, 22')

Paesi Bassi, primi anni 60. Freek de Jonge è un giovane poeta alla scoperta della vita, che si vede sedotto da una ragazza più grande. Intorno a lui gli amici, con cui condivide l'amore per la letteratura, e una società vecchia e bigotta, che li rifiuta.

 

VENERDì 20 GENNAIO ore 16:30

MEMORIES OF A MACHINE di Shailaja Padindala (2016, India, 10')

Le confessioni di una ragazza indiana in camera da letto davanti ad una videocamera: la sua prima volta, il rapporto con il sesso e la femminilità in una società tradizionalista, descritti con disarmante e irresistibile schiettezza.

 

TROUSER BAR di Kristen Bjorn (2016, Regno Unito, 20')

Scritto nel 1976 da un autore sconosciuto e realizzato solo quarant'anni dopo, Trouser Bar ci porta in una peculiare boutique maschile: manichini statuari, jeans attillati, imbottiture ammiccanti, baffi provocanti e infiniti giochi di seduzione.

 

PANOPTIK di Alexandre Rufin (2015, Canada, Francia, 26')

Social network, app e siti d'incontri hanno cambiato il rapporto di ognuno di noi con la propria immagine, ormai creata ad arte per essere moltiplicata e diffusa: ma cosa si cela dietro quella che è divenuta una necessità?

 

THE SEXUAL PRACTICE OF TREES di Josh Tuthill (2016, Stati Uniti, 8')

Un tormentato ricordo, risalente all'infanzia, spinge un insigne accademico a studiare il mistero che ritiene essere alla base di questa lontana ossessione: la vita sessuale delle piante. Fino a farsi rapire totalmente dalle ricerche...

 

LA COLOMBIANA di Ibai Vigil-Escalera (2015, Spagna, Stati Uniti, 4')

La discesa agli inferi, reale e metaforica, di un ragazzo in drag che assiste a pratiche di sesso estremo in un sinistro dungeon per soli uomini, tra fruste, giacche di pelle, corpi nudi e tatuati, dove il sangue non rappresenta un limite. Tutt'altro.

 

DOMENICA 22 GENNAIO ore 14:30        

NO ME QUITES di Laura Jou (2015, Spagna, 14')

Il legame contrastato e doloroso tra Laura e Luis: lei lo desidera ma, non riuscendo ad accettare un simile sentimento, lo attacca e lo rifiuta; lui vorrebbe liberarsene ma, ancora una volta, torna dalla ragazza...

 

1992 di Anthony Doncque (2015, Francia, 25')

Martin ha 17 anni e passa il suo tempo a filmare con una telecamera il mondo attorno a lui. Ne fanno parte il bel Dominique, che lavora nella sua scuola e dal quale è attratto, ma non il padre, con cui vive. Fino ad un inatteso epilogo.

 

KHORSHID di Alex Tiam (2015, Iran, 25')

Iran. Khorshid ha 19 anni. La sua vita viene sconvolta quando un video, in cui compare una ragazza simile a lei in compagnia di un coetaneo, diventa di dominio pubblico: il padre la attacca con violenza per aver disonorato la famiglia. Ma se non fosse lei?

 

TEXTE À TROUS di Chloé Marçais (2016, Francia, 9')

Un uomo ascolta la conversazione piccante tra due ragazze in una lavanderia a gettoni: ne è intrigato e vorrebbe carpire più dettagli possibili ma i rumori che lo circondano rendono tutto ciò una vera e propria impresa...

 

LOVE IN IDLENESS di Kim Noce (2016, Regno Unito, 5')

Un fil rouge di disegni, cancellati e tracciati in successione, per raccontare la storia d'amore tra Titania, regina delle fate, e Bottom, uomo con la testa di mulo. Tratto dal Sogno di una notte di mezza estate di William Shakespeare.

 

FishChips FF Programma 2017 002

 

logo ombra

Partner

MNC NEG FILETTO BIANCO

MAIN SPONSOR

Pornhub logo White 300

SPONSOR

GoldTattoo NoSfondo

SPONSOR TECNICI

LaVR

Bijoux interlacciato

001 ED Interlacciato

 

logo nuevo con paolo

logoSTRAMONIO

 

MEDIA PARTNER

logo lacumbia 800Bianco

radio banda larga

agenda del cinema

LOGOTAXIDRIVERS Bianco

 

IN COLLABORAZIONE CON

dams logo nuovo

logo spacenomore w

logo GxT